Colonia estiva luglio 2019

In evidenza

Per l’estate 2019, noi volontari del Servizio Civile Universale abbiamo ideato e organizzato con la collaborazione dell’amministrazione comunale e dell’autista Mimmo Loria, previa istanza del sindaco, la colonia estiva dalla durata di due settimane per ragazzi di età compresa tra i 6 e i 13 anni. L’idea di realizzare la colonia estiva è nata dal nostro desiderio di promuovere la recettività turistica, culturale e paesaggistica locale, permettendo ai ragazzi di scoprire e conoscere il territorio circostante e allo stesso tempo passare giornate al mare, all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Inoltre, la colonia è stata di supporto a quei genitori che per esigenze diverse non potevano accompagnare i propri figli al mare. Alla fine di questa colonia estiva abbiamo potuto riscontrare, oltre al nostro entusiasmo e a quello dei bambini che hanno intrapreso con noi questa esperienza, una maggiore sinergia non solo tra i bambini delle diverse fasce di età, ma anche con i volontari.

“Oppidum Archeo”

Giorno 29 Ottobre 2019 noi volontari del Servizio Civile Universale “Tra musei e siti archeologici-2017”, ci siamo recati presso i siti archeologici di Oppido Vecchia per portare avanti il progetto “Oppidum Archeo” ideato da Don Giuseppe Papalia, il quale ci ha guidati alla scoperta della storia del nostro paese prima del terremoto del 5 Febbraio 1783. Abbiamo così osservato i resti della cattedrale, del castello e dei tre conventi; due dei quali si trovavano all’interno delle mura della città ovvero i conventi dei frati francescani o paolotti e dei frati osservanti minori, invece il terzo convento, dei frati cappuccini si trovava all’estero delle mura. Questa visita guidata è servita non solo a noi volontari per conoscere la storia del paese ma sarà anche motivo di valorizzazione del nostro territorio per tutti coloro che ancora non lo conoscono.

Una giornata alla scoperta della Biblioteca Comunale

In collaborazione con l’associazione “Il Piccolo Principe”, noi ragazzi del SCU abbiamo organizzato con un gruppo di dieci bambini di età compresa tra i sette e gli undici anni, una giornata alla scoperta della biblioteca comunale di Oppido Mamertina, al fine di promuovere i servizi di biblioteca e l’immagine socio-turistica del territorio.

L’obiettivo che ci siamo prefissati è stato, inoltre, quello di stimolare nei bambini la curiosità nei confronti dell’attività di lettura, ritenendo che quest’ultima abbia innumerevoli benefici: aiuta a sviluppare l’immaginazione, migliora il linguaggio e la scrittura, accompagna in percorsi di riflessione che portano a conoscere nuove realtà o a cambiare punto di vista.

Il libro che abbiamo scelto per lo svolgimento del laboratorio di lettura animata è un romanzo molto noto dello scrittore Luis Sepùlveda, intitolato “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”. La nostra scelta nell’individuazione del romanzo sopracitato è stata mirata: si tratta, infatti, di una storia tenera e toccante, basata sull’amore, sulla lealtà di tenere fede alle proprie promesse, sulla comprensione di chi è diverso da noi. La storia, inoltre, pone notevole attenzione sul tema dell’inquinamento globale e sulla disfatta che l’uomo, ormai troppo poco attento alle problematiche ambientali, sta perpetrando su questa nostra Terra.

I bambini si sono dimostrati interessati, partecipativi ed emozionati, soprattutto quando è stato permesso loro di adottare un libro da poter leggere a casa propria.

Speriamo che questa nostra iniziativa possa aver stimolato l’approccio dei bambini alla lettura e sensibilizzato gli stessi in merito ai temi trattati, facendo capire loro che è importante seguire le proprie inclinazioni e perseverare per il raggiungimento dei propri obiettivi.

“Un bambino che legge sarà un adulto che pensa” (Anonimo)

Volontari SCU 2019

19/06/2019 Oppido Mamertina

Censimento aree monumentali Oppido Mamertina


FONTANA MONUMENTALE IN GHISA SITA IN PIAZZA MARINO ZUCO, RISALENTE AI PRIMI DEL ‘900

MONUMENTO DELLA MADONNA REGINA DEL MONDO


Salvatore Albano (Oppido Mamertina, 27 maggio 1839 – Firenze, 13 ottobre 1893) è stato uno scultore italiano.
A Oppido Mamertina si conservano diverse sue opere. Nel cimitero il “Busto bronzeo della madre”, un “Monumento funebre”, “Un Basso rilievo con l’angelo”, la “Statua di un angelo”; L’orfanella e un busto al vero, autoritratto dello stesso Albano collocato in Piazza Umberto I grazie all’interessamento dello scultore Concesso Barca, nipote dell’artista



Rocco de Zerbi (Reggio Calabria11 giugno 1843 – Roma20 febbraio 1893) è stato un politico e giornalista italiano.

MONUMENTO AI CADUTI

Opera bronzea di Concesso Barca, rappresenta un soldato vinto col pugio in pugno ed il tricolore sulla spalla, la statua poggia su un basamento di pietra verde finemente scolpito a sua volta sorretto da quattro scalinate in travertino. L’opera è collocata sulla piazza intitolata al suo autore.

Un sorriso per un’aiuola da adottare

Nell’ambito delle attività di volontariato, noi ragazzi del SCU, in data 30 marzo 2019, abbiamo optato per la realizzazione di una giornata rivolta alla sensibilizzazione della comunità al tema della donazione solidale, della ricerca e dell’importanza del recupero delle aree verdi, nonché dell’abbellimento dei valori urbani presenti nel nostro territorio.  A tal proposito abbiamo scelto, di utilizzare le piante residue delle giornate della “Gardensia” per abbellire le aree verdi dei luoghi maggiormente frequentati dalla comunità, come Piazza Umberto I e Piazza Salvatore Albano.

Riteniamo di poter affermare che ognuno di noi, attraverso i propri comportamenti ed il proprio stile di vita, può dare un contributo importante alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio in cui vive.

BENVENUTA “GARDENSIA”

Noi volontari del SCU, nei giorni 8, 9 e 10 marzo, siamo stati impegnati nella raccolta fondi dedicata all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) attraverso la
vendita in piazza delle piante di Gardenia e/o di Ortensia: due fiori che sottolineano lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla (SM), che colpisce infatti, la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini.

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune, neurodegenerativa demielinizzante, che colpisce il sistema nervoso centrale, la quale, nei soggetti affetti, si manifesta con sintomatologia variabile: debolezza muscolare, spasticità, dolore, atassia, tremiti, ecc., l’esordio della malattia si ha solitamente tra i 20 ed i 40 anni.

L ‘obiettivo che ci siamo posti è stato quello di sensibilizzare la comunità nei confronti di una patologia assai frequente, ma poco conosciuta (118.000 nuovi casi/anno in Italia) al fine di sostenere l’attività di ricerca sulle forme progressive di SM e più servizi sul territorio a supporto delle donne in difficoltà. 

L’iniziativa di AISM, in collaborazione con tutti i volontari impegnati a distribuire circa 230.000 piante di Gardenia ed Ortensia, ha raccolto 3 milioni e mezzo di euro.

Siamo felici e soddisfatti di aver contribuito al raggiungimento di un traguardo così nobile ed importante.

I ragazzi SCU 2019

CARNEVALE MAMERTINO 2019

Obiettivo: Far partecipare le associazioni ed i cittadini a divertirsi consapevolmente nelle giornate dedicate a Carnevale, al fine di rallegrare i partecipanti con un tema sociale di fondo da mettere in evidenza.

Attività e Realizzazione: si è scelto di collaborare supportando le associazioni presenti alla giornata nell’organizzazione dell’attività. Si è pensato di mettere in evidenza l’importanza della raccolta differenziata nella nostra comunità come forma di nuova comunicazione culturale per una nuova scelta di vivere civilmente. I volontari nelle attività propedeutiche alla giornata hanno pensato di utilizzare materiale da riciclare ( carta, cartoni ed imballaggi vari…) come modelli di costumi dove far apparire il messaggio da trasmettere ossia l’importanza del “Differenziare e Riciclare i Rifiuti”.

I ragazzi SCU 2019